Vai al contenuto

Se questa è una donna

23 febbraio 2009

Autosabotaggio?

Non ho voglia di farmi seghe mentali sul perchè e il percome certe donne riescano, da sole, a rovinarsi la vita. A mandare all’aria amori in fieri, a diserbare sentimenti freschi e teneri come germogli appena spuntati. Non lo so, e temo che, se anche lo sapessi, servirebbe a poco.

E’ che una parte di me crede, forse un po’ presuntuosamente, che l’amore debba essere dimostrato, più che “detto”.  Ma lo crede la parte bislacca, quindi, magari, è un pensiero che non fa testo. E sempre lei, la bislacca, fatica ad accettar per vere le belle parole, forse perchè ne ha sentite tante, ed erano tutte false come banconote da due euro.

Bazzecole, comunque, al cospetto dell’eternità.

Ottì:

Questa è per Medita Partenze: le mie promesse sono debiti. 😉

E’ tornato Luciano: a me è mancato molto. Finalmente qualcuno mi darà una mano a tener testa all’avanzata delle truppe bolsceviche. 😉

Negramaro feat. Dolores O’ Riordan – Senza fiato

Annunci
33 commenti leave one →
  1. 23 febbraio 2009 00:20

    per i bolscevichi bisogna chiamare il wwf, come per i panda, altro che avanzata o invasione

  2. testabislacca permalink*
    23 febbraio 2009 00:28

    🙂
    Beh, ognuno ha i suoi desaparecidos, Pietro. I liberali, quelli veri, si sono rimpiccioliti al punto che li si può scambiare per gli acari della polvere. 😐

  3. 23 febbraio 2009 00:31

    Concordo, credo però che si debba sempre essere obiettivi con se stessi e vedere se oltre alle parole c’era dell’altro. In quel caso saremmo noi stessi ad aver fatto un errore. Ascoltare l’altro senza timori é fondamentale.

    Mi spiace, credo di non essere stato molto originale perché quanto ho scritto é abbastanza simile ad un prinicipio alla Catalano (tipo due premi sono meglio di uno per es.) ma era la risposta che mi sentivo di darti :-)))

    Un bacio e buonanotte
    Daniele

  4. testabislacca permalink*
    23 febbraio 2009 00:40

    Provo ad esserlo, Daniele: non so se ci riesco sempre, ma è mia abitudine passare pensieri e parole (miei) al setaccio, proprio per evitare catastrofi. A volte esagero, ma se c’è qualcosa che mi suona dentro come la sirena dei vigili del fuoco non posso farci niente.
    Buonanotte.

  5. Monica permalink
    23 febbraio 2009 00:51

    Bisla tu pienz tropp:))))Ilò fumo del cervello è arrivato fino a qui!:)))
    Buonanotte:)
    mk

  6. 23 febbraio 2009 01:04

    Di buoni venditori di banconote da due euro ce ne sono tanti…

  7. 23 febbraio 2009 01:06

    lo dico e non lo rinnegherò mai, le donne sono belle pensanti come te, certo gli uomini troveranno non poche difficoltà ad avvicinarsi, ma quelli che ci riusciranno e non lo dico per ruffianeria, saranno ammessi in quella sfera che da soli non possono nemmeno immaginare. Notte bisla cara.

  8. 23 febbraio 2009 01:30

    Meglio i fatti. Rapidi ed indolori. Le parole uccidono. Sono un’ arma. Appropriata per segregare in riserva gli ultimi bolscevici scongelati dopo un processo di ibernazione.

  9. testabislacca permalink*
    23 febbraio 2009 02:09

    Hai assolutamente ragione, Mokella. 🙂
    E’ apparso come una nube tossica di colore grigio piombo, vero?;-)

    Tanti, Leo. Ma proprio tanti. 😐

    Ti ringrazio con tutto il cuore, Gians, ma fino ad ora sono stata bollata come intrattabile, intransigente e paranoica. Magari in parte è vero, ma è vero anche che sono sincera e leale sempre, salvo che non senta nell’aria note stonate.
    Non so se ci sarà mai un uomo capace di superare le mie “barriere” di difesa. Di sicuro pèrdono una persona che riesce a dare veramente tanto. Anche se, per raggiungerla, devono attraversare dei fossi pieni di coccodrilli. ;-)))
    Notte.

    Esatto, Laura*. Con promesse e parole ricevute anche solo negli ultimi otto anni potrei scrivere un’opera vasta quanto la Divina Commedia. 😐
    Quanto ai bolscevichi, li terremo a bada con Luciano. :-)))

  10. 23 febbraio 2009 02:38

    Com’è che ogni volta che ti leggo ho sempre impressione di essermi persa un pezzo fondamentale della vicenda?

  11. testabislacca permalink*
    23 febbraio 2009 02:48

    Perchè te lo sei perso, Alia. 😐

  12. 23 febbraio 2009 03:56

    Solo le donne, fatalona…?

  13. testabislacca permalink*
    23 febbraio 2009 07:09

    Suppongo di no, Bleek. Ma noi, forse, siamo più brave.

  14. 23 febbraio 2009 07:16

    WOW sono commosso!!!
    in pvt ti mando l’indirizzo per il recapito della torta :-))))))))
    grazie del pensiero geeeeeentiliiiissimo 🙂

  15. 23 febbraio 2009 07:18

    Potrei non essere d’accordo con te? Buona giornata Bislacca. 😉

  16. testabislacca permalink*
    23 febbraio 2009 07:27

    Il recapito della torta, Medita???
    Semmai ti invito e te la preparo io: sono sicuramente più brava sia di Vissani che di Lucrezia Borgia. :p

    Certo che puoi, Sur, ma dovresti dirmi perchè. 🙂
    Buona giornata d-i-s-o-l-e.

  17. 23 febbraio 2009 08:30

    rispondo: infatti non ho usato la matita nemmeno io

  18. 23 febbraio 2009 08:36

    le donne, come gli uomini, a volte fanno cose strane che sono orientate verso la loro distruzione… non è autodistruzione ma è tentare il pericolo per cercare di venirne fuori, per dimostrarsi più forti di tutto… poi ci cascano dentro ed hanno bisogno di chi gli aiuti per ritornare ad essere felici…. è un moto perpetuo della vita….
    facciamo tutti cose insensate, pur avendo grandi valori… a volte sentiamo l’esigenza di provare l’eccezione che conferma la regola….

    buon lunedì

    ^____________________^

  19. testabislacca permalink*
    23 febbraio 2009 09:06

    Quindi questo sembrerebbe deporre a favore della mia “normalità”, Pupottina. Sinceramente so di poter dare tanto, ma tanto davvero, però sono molto esigente, e a volte dura e sarcastica: questo, purtroppo, non aiuta mai.
    Buon lunedì anche a te.

  20. 23 febbraio 2009 11:11

    caramelle non ne voglio più…
    parole parole parole,soltanto parole..
    è vero, sono i fatti che fanno la differenza,un fatto con l’intenzione, vale più dei 2 euro,un bel pò..
    fà tè..
    ciauz.
    eSp.

  21. 23 febbraio 2009 12:04

    se si provasse piacere io le seghe mentali me le farei anche

  22. 23 febbraio 2009 12:17

    certo che l’amore deve essere dimostrato! e certissimo che le belle parole sono false, facciamo pure come una moneta da cento euro, il tintinnio della quale è come il ruggito di un mostro. (madonna che giornata rosea che mi si prospetta!)
    bacio

  23. 23 febbraio 2009 13:27

    L’AMORE? Che fregatura! Meglio gli spaghetti alla puttanesca.

  24. 23 febbraio 2009 13:28

    Con le chiacchiere siamo tutti bravissimi. E’ quando bisogna dimostrare il valore d ciò che si dice, in amore, che le cose si complicano. Io sarei un genio nella teoria, ma nella pratica… peggio che andar di notte.

  25. 23 febbraio 2009 14:32

    Altro che testa bislacca! hai una testona!!

  26. testabislacca permalink*
    23 febbraio 2009 16:15

    Nemmeno io voglio caramelle, eSp: oltretutto fanno ingrassare.
    Ciauz, bacio.

    Mi segno quest’altra, Impo. Forse ci vuole solo un po’ di esercizio.

    Il ruggito di un mostro, Maria Rosaria. Certo: a volte è un ruggito. Altre è una litania di parole suadenti: la sostanza, però, è sempre la stessa.
    Spero la tua giornata stia procedendo bene.

    Meglio anche un gelato alla doppia panna, Guisito. Oddio, l’amore è…ad avercelo, insomma.

    Io stessa non sfuggo alla regola, Noodles. Nel senso che le mie parole non mirano mai a turlupinare la gente. Semmai a volte ho poco coraggio. Questo sì.
    Dai, assolviti: nessuno è perfetto.

    Nel senso di testa de coccio senz’altro, Fabio. 😐

  27. 23 febbraio 2009 19:08

    un vero uomo farebbe per la donna che ama, un sacco di borsette e cinture. :))

  28. testabislacca permalink*
    23 febbraio 2009 21:22

    Ovviamente con la propria pelle, Gians.;-)

  29. 23 febbraio 2009 22:37

    Ossignur se ti è capitato anche questo, quello di buttar all’aria qualcosa che poteva divenire ti devo comunicare che si, è certo e certificato, siamo gemelle 😦
    Io l’ho fatto oggi…. e pensando le stesse cose che hai scritto: ” si aparlar bene siamo buoni tutti..m i fatti?”
    Poi “dopo” mi è venuto in mente che era pure possibile che io abbia sbagliato, che sono stata troppo severa con “lui”ma soprattutto con me stessa… e li l’autostima è crollata.
    Mi sa che è tutto qui il trucco, Bisla.. l’autostima.

  30. 23 febbraio 2009 22:53

    i cosacchi, tbl..arrivano i cosacchi :)))

    nanna..ma per te , willy e qualche altro vampiro è praticamente l’alba :)))

  31. 23 febbraio 2009 22:59

    certo i coccodrilli poveri che centrano. 🙂

  32. 23 febbraio 2009 23:05

    E c’è pure il rischio di trovarne pure qua sui blog. Io stesso a volte ho venduto aria fritta per mia disinformazione. Tanti blog danno maggiori visioni e fanno capire meglio certe problematiche.

  33. testabislacca permalink*
    23 febbraio 2009 23:46

    Purtroppo lo so bene, Perla: manca l’autostima. A me ne manca un buon 80%. A spanne.
    Vero: e se avessimo sbagliato noi? Si può tornare indietro e metterci una pezza?
    Ci proviamo?
    😦

    Bene, Minnie: balleremo tutti insieme il kasacioff. 😉
    Vero: è tornato il vampiro Willy.:-)

    Coccodrilli?? Noooo, Gians: poverini…

    Parli di chi tende a far illudere la gente, Leo? Mah, quelli on line sono facilmente “sgamabili”. Basta sviluppare un minimo di fiuto. 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: