Skip to content

Zabaione

6 giugno 2009

Stamattina, in ospedale per via di applicazioni di onde d’urto alle quali mia madre si sta sottoponendo per dei seri problemi ai tendini, mi sono trovata di fronte un ortopedico uguale a Nanni Moretti. Pochi sorrisi, ma estrema gentilezza   e disponibilità a spiegare patologia e cura con dovizia di particolari. Il medico ideale per una donna curiosa,  attenta e un po’ petulante come me.

Le onde d’urto, normalmente applicate per la litotrissia renale, sono dolorose perchè trasmettono all’organo bombardato delle manipolazioni interne, come se ad agire fossero dei ferri chirurgici. Mentre aspettavo che l’applicazione cessasse, mi sono chiesta che cosa accadrebbe se le onde d’urto fossero trasmesse al cervello. Ovviamente mi son guardata bene dal chiederlo a Nanni Moretti: probabilmente mi avrebbe guardato come, normalmente, si guarda una persona fuori di testa. Però  sto continuando a chiedermelo ancora.

Uscite dall’ospedale ho fatto fermare mia madre, per non farla stancare troppo, e ho attraversato una piazzetta alla ricerca di un bancomat. Al ritorno la genitrice, normalmente molto parca di complimenti, mi fa:” Sai che sei bella? Hai anche un bel portamento e cammini con grazia. E dimostri poco più di quarant’anni. Hai solo qualche chilotto in più”. L’ho guardata con gli occhi fuori dalle orbite.

Il ritorno a casa è stato segnato da un dolore insistente all’articolazione scapolo-omerale sinistra, che mi ha creato qualche problema alla guida. Ma sono arrivata, anche se stanca, irritabile e scazzata.

E la signora delle pulizie, che più che pulire habla, habla e, quel che è peggio, non si fa mai i fatti suoi. E il gelato al latte di riso, che farebbe vomitare anche un maiale. E le scaramucce con l’unno e le sue sempre più pressanti richieste di indipendenza.

Ho bisogno di una settimana di relax estremo alle terme: c’è qualcuno che vuole venire con me?

Bjork – Come with me

Annunci
23 commenti leave one →
  1. 6 giugno 2009 07:30

    se sono agli antipodi si :-))))

  2. 6 giugno 2009 08:44

    io, io, io! 😀

    Che belli i complimenti delle mamme che arrivano quando meno te li aspetti 🙂
    buon sabato TB

  3. 6 giugno 2009 10:25

    Auguri per la mamma

  4. 6 giugno 2009 12:53

    Le onde d’urto sul cervello di una donna avrebbero sicuramente effetti positivi.

  5. 6 giugno 2009 14:32

    azzz che male! un baciotto eun pensiero speciale alla tua mamma
    …per le terme noooo! non mi ci vedo proprio!!! sicuramente sarebbe una vacanza rilassante, di quelle che mi farebbero proprio tanto bene. Ma che cavolo! ho proprio una testa sempre in fermento e non riesco a star ferma!
    bacio!
    Ale

  6. 6 giugno 2009 20:13

    e invece una beauty farm di quelle sciccosissssime, che in una settimana ti tirano via un paio di chiletti, ti stirano la pelle, ti tirano su le tette, spianano la cellulite , e quando esci pari la venere di botticelli ????

    mi piacerebbe DA MORIRE ANDARCI.

    le terme meno, che quelli con la gotta, con la psoriasi, con i ricordi di quando si stava così bene li reggo pochino :))

    ciao bella..lo dice anche la tua mamma :))

  7. 6 giugno 2009 20:31

    la mamma ha ragione. si rinasce a quarant’anni e dopo si è ancora più affascinanti. Il fascino della donna vissuta ^^
    il relax poi ci vuole. sempre. io sono pigro per cui…
    più relax = più fascino

  8. lavinia permalink
    6 giugno 2009 21:58

    IO IO IO! sono adattissima! sto anche studiando la difficile arte della manicure, le terme sono la mia terra!
    a proposito di problemi seri e dei tuoi ultimi post: ma da te le ciliegie a quanto stanno? qui costano l’ira di Dio!
    e soprattutto, si dice ciliegie o ciliege? il devoto oli le dice tutte e due!!

  9. 6 giugno 2009 23:12

    E se invece delle terme ti dirigessi verso un villaggio turistico per soli adulti in qualche località esotica? Sole, mare, sport, attività (e perdi i 2 chilotti in più!) e la possibilità di qualche piacevole sorpresa?????
    Vabbè, sono la solita Efesto tentatrice :)))))

  10. testa bislacca permalink*
    7 giugno 2009 00:12

    Un bacio a tutte. A tutti.
    Ci sono, anche se “partecipo poco”. E appena posso farò volentieri un salto da voi.
    A presto, spero.

  11. 7 giugno 2009 02:14

    Magari un po’ di mare in posti splendidi ti farebbe meglio delle terme. Pensaci :-)))

  12. Zelda permalink
    7 giugno 2009 09:56

    io partirei immediatamente, Tibi’; però, le terme proprio no.
    Mi sa che siamo sulla stessa barca, io sono ko fisicamente, con buona percentuale di somatizzazione.
    Auguri per la tua mamma.
    Un bacio, Tibi’

  13. 7 giugno 2009 09:56

    Le terme sono un toccasana, a patto d’andarci da soli o al massimo con la giusta compagnia, buona domenica bisla cara. 🙂

  14. 7 giugno 2009 11:32

    buone terme allora, ed auguri alla mom

  15. testa bislacca permalink*
    7 giugno 2009 12:03

    Mia madre tutto sommato sta bene, e la storia delle terme la vado ripetendo da una vita perchè sono psicologicamente alle corde.
    Grazie, ragazzi, ma non sto andando da nessuna parte: è già tanto che riesca ancora a stare qui.

  16. 7 giugno 2009 16:51

    Alle terme ci verrei anche io!
    Che poi se mi coprono di fango o mettono le pietre sulla schiena…
    Ecco, mi sono sempre domandato a che piffero serva mettersi una paio di pietre sulla schiena.
    Vivo in funzione di questo interrogativo ormai.

  17. 7 giugno 2009 19:25

    anche mia suocera in questo periodo a problemi ai tendini….
    ed hai ben analizzato la figura delle donne delle pulizie che sono davvero un tormento parlano sempre e capiscono tutto loro ed ovviamente non si censurano in consigli medici…. io includerei anche una parrucchiera ossessionata dal dover fare analisi anche se è in perfetta salute… e quel che è peggio è che le consiglia anche agli altri….. O_O

  18. 7 giugno 2009 19:25

    😉

    buon fine weekend
    e… tranquilla… sono sopravvissuta al 6 giugno dopo la profezia del dvd recorder …

  19. testa bislacca permalink*
    7 giugno 2009 19:54

    ??
    Qualcosa tipo “The Ring”, Pupottina?

    Boh, Celito: pare che le pietre calde tolgano i dolori. Mi domando e dico: e quelli dell’anima chi li toglie?

  20. 7 giugno 2009 21:19

    bene..vedo che anche tu hai la mamma che non appartiene assolutamente alla categoria: ogni scarrafone è bello a mamma sua.
    Non ti dico cosa dice la mia di me.
    Però ogni tanto, si lascia andare come la tua.
    l’altro giorno mi fa: se fai un figlio speriamo venga bello come te. l’ho guardata sconvolta.
    🙂
    buone future terme.

  21. 7 giugno 2009 21:32

    Neit…c’hai davvero bisogno di una vacanza…

    😀

  22. testa bislacca permalink*
    7 giugno 2009 21:55

    Ma tua madre ha ragione, Cuncetta: t’ho vista anch’io. 🙂
    Le terme? Me le sogno da anni. Pensa come mi sono ridotta. 😦

    Ma di brutto, Meeeim. 😉

  23. 8 giugno 2009 07:03

    Beh, tienti caro un complimento così, soprattutto se te lo fa la tu mamma che, come dici tu, è taccagna a farne. Magari alla fine non hai bisogno di terme, magari una piccola cura per quel dolore che ti ostacola la guida si però, alla fine ti è sufficente staccare un po… arriveranno le ferie? Tinti cont (te l’avevo già tradotto no? significa tieniti d’acconto, prenditi cura di te. E’ un espressione che mi piace un sacco)
    E auguroni anche a tua mamma 🙂
    Ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: